top of page
1.jpg

In genere si risponde a questa domanda indicando la sfilza di benefici che la pratica meditativa porta.

Personalmente però mi sembra poca cosa tenere lo sguardo solo sui benefici, che sono preziosi effetti collaterali di qualcosa di molto più importante.

 

Vorrei andare al punto.

perchè meditare_.png

Perché meditare?

Primo: per tornare ad essere presente. La distrazione ci sembra poca cosa, ma ci ruba la vita, perché "la vita è ciò che accade mentre sei alla prese con altro". La distrazione costa, costa moltissimo, in termini personali, economici e relazionali. La distrazione consuma un bene di inestimabile valore: il (tuo) tempo.

Secondo: per accogliere il presente, proprio così com'è, non come ci piacerebbe fosse, e accorgersi che solo dopo averlo accolto possiamo prendercene cura davvero con le nostre azioni. Accettare non è un verbo passivo, di rassegnazione. È un verbo di azione.

Terzo. Per trasformare lo sguardo. La sola cosa che possiamo cambiare davvero è il nostro sguardo sulle cose, le cose restano proprio così, come sono. Invece di sprecare energie sul controllo della realtà, la proposta è di impiegare quelle energie per trasformare il tuo sguardo sulla realtà, per vedere meglio, per togliere un pò di polvere dagli occhi. Sai quanta sofferenza in meno?

Domandona: quante volte, hai agito semplicemente in virtù della tua reattività, stupendoti magari che le conseguenze di quelle azioni non fossero salutari o efficaci? Probabilmente la tua azione non nasceva da un contatto con il reale, ma dall'impulso prodotto da tutte le proiezioni e commenti della tua mente.

Ti sembrano regali da poco? Richiedono tempo, pazienza, costanza. Proprio perché ho immenso rispetto per il tuo tempo, ti dico a chiare lettere: se ti aspetti la bacchetta magica, l'ennesimo analgesico della vita o l'agognato rifugio dalle sofferenze, ecco no, lascia perdere, fatti un massaggio per rilassarti, prenditi un antidolorifico per far sparire il mal di schiena o fai una bella corsa per scaricare lo stress. Non perdere tempo.

Se invece vuoi intraprendere un percorso che allena cura, costanza, pazienza, stupore, freschezza, fiducia, allora ti aspetto a braccia aperte!

bottom of page